.SISTEMA MUSEALE
//museo di Rodoretto (Prali)

Il museo è finalizzato a documentare la vita di una comunità in montagna con la ricostruzione di veri e propri ambienti di vita del passato, arredati in modo che diano l’impressione di essere tuttora abitati. Nel seminterrato trovano posto la stalla e la cantina, come in ogni casa di montagna.
A pianterreno, nei locali un tempo adibiti a scuola, si trova raccolto il materiale delle lavorazioni artigianali: oggetti di falegnameria, attrezzi per l’abbattimento e il taglio di piante e tronchi, strumenti da ciabattino e muratore, svariati mezzi di trasporto.
Al primo piano vi sono quindi una cucina, una camera da letto, una piccola stanza da lavoro e un’aula scolastica.
L’impostazione di questo piccolo museo è una classica raccolta di materiale del vivere quotidiano; non a caso si intitola la casa dei nostri nonni.

.ACCESSO E SERVIZI

Auto: è possibile parcheggiare all’ingresso della borgata di Rodoretto.
Bus privati: lunghi fino a 10m transitano sulla strada fino all’ingresso della borgata; mezzi fino a 12m transitano fino al bivio per Rodoretto; si prosegue a piedi per 25 minuti.
Mezzi pubblici: bus di linea da Torino a Prali, con fermata al bivio per Rodoretto.

.ACCESSO PER PERSONE A MOBILITÀ RIDOTTA NO

.NUMERO DI LOCALI 6

.APERTURA

Il museo è aperto tutto l’anno su richiesta, salvo abbondanti nevicate, con aperture fisse nel periodo estivo.

.VISITA E INFO

L’ingresso è ad offerta per la visita autonoma.
Per visite guidate rivolgersi il.barba@fondazionevaldese.org.

.GALLERIA

.GALLERIA

Scorri a destra per vedere le immagini

Scopri l’AREA BAMBINI

5×1000 e altri modi per sostenere la Fondazione Centro Culturale Valdese